Leadership Situazionale, Trasformazionale e Transazionale: i tre modelli fondamentali della leadership a confronto

Introduzione

Tra i primi contributi alla nascita e all’evoluzione del concetto di leadership è possibile citare gli studi di eugenetica di Galton (1869) a proposito dell’ereditarietà  di alcune caratteristiche, come la capacità  di condurre le persone, peculiare di individui fuori dal comune. Dalle cosiddette “great man theory” l’interesse accademico si è spostato sui tratti della leadership e, verso la fine del XX secolo, sulla ricerca di una corretta definizione del costrutto di leadership. Tuttavia, sempre più ricercatori ritengono la ricerca di una definizione unitaria di leadership priva di finalità  concrete (Bass, 2008), poichè l’adeguatezza di un costrutto dipende dagli aspetti specifici che interessano l’individuo in un particolare contesto e momento. Nonostante il concetto di leadership sia variegato, tanto che sono state scoperte circa 221 diverse definizioni (Ross, 1993), è possibile comunque inquadrarlo entro tre cornici teoriche definite, che consentono di interpretare fenomeni organizzativi complessi.

Per continuare la lettura clicca qui